Blackout: V2L/V2H

Appunti e note sulla Renault TWINGO Z.E.
Rispondi
Nello
Site Admin
Messaggi: 164
Iscritto il: gio giu 15, 2023 10:59 am

Blackout: V2L/V2H

Messaggio da Nello »

Auto elettriche con sistemi V2L forniscono energia di emergenza durante i blackout in Australia, alimentando dispositivi salvavita e sostenendo le comunità a superare le difficoltà.

di Lorenzo Tirotta pubblicata il 03 Gennaio 2024 , alle 09:21 nel canale Auto Elettriche BYD

L'Australia è stata recentemente colpita da violenti temporali che hanno causato estesi blackout nel sud-est del Queensland, lasciando migliaia di persone senza corrente elettrica. Tuttavia, come riportato dal The Guardian, alcuni proprietari di auto elettriche dotate di sistemi Vehicle-to-load (V2L) si sono fatti avanti per aiutare familiari, vicini e persino sconosciuti.

Questi sistemi V2L consentono alle auto elettriche di fungere da generatori di corrente, alimentando dispositivi come frigoriferi, pompe per piscine, cancelli automatici e persino macchinari medici. Un caso emblematico è quello di Kristy Holmes, madre di un bambino di 11 anni affetto da insufficienza renale cronica. Quando la corrente è venuta a mancare il giorno di Natale, la donna ha utilizzato la sua BYD Atto 3 per alimentare la macchina dialitica del figlio, salvandogli potenzialmente la vita.

"È l'auto più straordinaria che abbia mai posseduto. Ora è riuscita a salvare mio figlio durante una tempesta, non credo che tornerò mai più a usare un'auto a benzina", ha dichiarato la signora Holmes. Oltre a ciò, lei e il marito hanno utilizzato l'Atto 3 per tenere in funzione i frigoriferi della loro abitazione e dei vicini.

Un'altra persona che si è prodigata ad aiutare la comunità è Matt McLaughlin, un insegnante 52enne non colpito dal blackout grazie ai pannelli solari e alle batterie domestiche. McLaughlin ha pubblicato un messaggio su Facebook offrendo la corrente della sua auto elettrica e ha aiutato vari concittadini, come una coppia rimasta chiusa fuori casa dal cancello elettrico guasto.

Naturalmente, affinché le auto elettriche diffondano appieno i loro benefici nei momenti critici, è necessario che si espanda notevolmente il numero di veicoli dotati di sistemi V2L. Attualmente solo alcuni modelli dispongono di questa funzione, ma i produttori stanno lavorando per implementarla. GM ha annunciato che tutte le sue auto elettriche avranno capacità bidirezionali entro il 2026.
Nello
Rispondi